Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio č arroccata su un colle tufaceo nel mezzo di una vallata a poco meno ...

Bomarzo

Bomarzo

Bomarzo č conosciuta in tutto il mondo per il parco dei Mostri di Bomarzo, realizzato nel ...

Bagnaia

Bagnaia

La magnificenza della piccola cittadina di Bagnaia č la splendida Villa Lante realizzata ...

Caprarola

Caprarola

Caprarola sorge sul versante est dei monti Cimini dove il panorama si apre nella grande ...

Viterbo

Viterbo

Viterbo antico capoluogo dell’omonima Provincia č situata a ridosso dei Monti Cimini tra ...

Civitella d'Agliano

Civitella d'Agliano

Civitella d’Agliano sorge intorno al Castello dei Monaldeschi in una zona ricca di vigneti ...

Vitorchiano

Vitorchiano

Vitorchiano sorge ai piedi dei monti Cimini, a soli 7 chilometri da Viterbo, capoluogo di ...

Lubriano

Lubriano

Nella valle dei calanchi di fronte a Civita di Bagnoregio sorge su una rupe tufacea il ...

Tuscia

Welcome to Tuscia

La Tuscia, Terra degli Etruschi. Ciò che vogliamo comunicare non è soltanto l’appartenenza di queste terre ad una storia ed a una cultura quella etrusca appunto ma l’essenza di questa terra che ha una grande personalità.

Nella Tuscia il passato ed il presente si fondono in un armonia di colori, suoni e sapori capace di rapire il turista, rendendolo partecipe delle bellezze che lo circondano. Questi luoghi, memorie di storie importanti e di grandi civiltà, si presentano al turista con voglia di essere scoperti. Si rimarrà stregati dal fascino degli Etruschi che la Tuscia conserva inalterato, dai tesori nascosti un po’ ovunque anche nei piccolissimi borghi.

Ma la Tuscia è soprattutto parte integrante della “Via Francigena” antico itinerario religioso attraverso il quale si accedeva alla città di Roma. Una delle testimonianze  più importanti della  storia Francigena è il documento lasciatoci dall’Arcivescovo di Canterbury durante il suo pellegrinaggio verso Roma nel 994 D.C. Fu soprattutto all’inizio del secondo millennio che la Via Francigena venne attraversata da una moltitudine di pellegrini alla ricerca delle proprie radici religiose e mistiche. Deve il suo nome al fatto di essere stata utilizzata come via d’accesso al di qua delle Alpi dai Franchi.

Per il pellegrino moderno la Via Francigena riserva oggi molte sorprese. E’ possibile camminare su bellissimi tratti e incontrare luoghi e persone straordinarie nello scenario incantevole della Tuscia.

A partire dal 1994 la Via Francigena è stata dichiarata “Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa” assumendo, alla pari del Cammino di Santiago de Compostela, una dignità sovranazionle.

 

Tuscia